mercoledì, Luglio 22, 2020
Home Esteri Il coprifuoco non ferma la rivolta per Floyd, già 1.400 arresti e...

Il coprifuoco non ferma la rivolta per Floyd, già 1.400 arresti e tre morti

- Advertisement -

01 giugno 2020

Coprifuoco in oltre 25 città di 16 Stati americani. In una decina di queste, tra cui la capitale Washington DC, è intervenuta la Guardia nazionale. E finora sono state arrestate circa 1.400 persone.

- Advertisement -

E’  la violenta rabbia che sta attraversando gli Stati Uniti come una valanga, innescata a Minneapolis lunedì con l’uccisione di George Floyd, afroamericano padre di famiglia morto soffocato dal ginocchio dell’agente di polizia, ​Derek Chauvin, durante l’arresto.

E proprio a Minneapolis la polizia è intervenuta, per la prima volta, con cariche contro le centinaia di persone che avevano violato il coprifuoco. Il bilancio più pesante si è registrato però a Indianapolis, nell’Indiana, dove una persona è stata uccise e altre tre sono rimaste ferite a colpi d’arma da fuoco. Si tratta della terza vittima dall’inizio della proteste. 

- Advertisement -

In tutto il Paese, da New York a Los Angeles, da Ferguson a Tampa, sono stati dati alle fiamme commissariati e mezzi della polizia. Sono stati saccheggiati negozi e distrutte vetrine. Decine di migliaia di manifestanti sono scesi in strada chiedendo accuse più severe e altri arresti per la morte di Floyd. 

A Los Angeles, gli agenti hanno sparato proiettili di gomma e caricato i rivoltosi che hanno dato fuoco a un’auto della polizia. Scontri anche a Chicago e Philadelphia dove le forze dell’ordine non ha risparmiato su spray al peperoncino e granate stordenti. 

400 arresti solo a Los Angeles

Quasi 400 persone sono state arrestate a Los Angeles sabato notte,lo scrive la Cnn citando il capo della polizia Michel Moore. Il capo della polizia ha aggiunto che nella maggior parte dei casi si tratta di arresti in flagranza per saccheggio. Resta il coprifuoco fra le 8 di sera (in Italia le 5 del mattino), e le 5 di lunedì mattina (le 14 ora italiana), nell’intera città.

- Advertisement -

Moore prevede di raddoppiare la forza lavoro del Dipartimento di Polizia di Los Angeles per questa notte e 500 membri della Guardia Nazionale si uniranno alla Polizia di Los Angeles per mantenere l’ordine.

Gli uomini della Guardia Nazionale non pattuglieranno le strade di Los Angeles, ma saranno di stanza presso specifiche attività commerciali per proteggerli dai danni, ha aggiunto Moore. “La mia speranza e la mia preghiera è che il loro mandato qui sia breve”, ha detto Moore.
I riservisti della Guardia Nazionale sono in standby anche per altre città della California, tra cui San Francisco e San Diego, secondo Brian Ferguson, portavoce dell’Ufficio statale per la gestione delle emergenze.

ads

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Italy
244,752
Covid-19 Totali

sport

Uno strepitoso Meret regala la coppa Italia al Napoli.

19 giugno 2020 Fatali per la Juve di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli, i primi due calci di...

Il campionato di calcio riparte il 20 giugno

29 Maggio 2020 "Il Cts ha dato l'ok al protocollo ma mantenendo la quarantena. Il campionato riprende il 20...

Giovedì incontro Figc-Comitato Tecnico Scientifico

06 Maggio 2020 L’atteso confronto tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico (Cts) è stato fissato per giovedì...

Calcio, ministro Spadafora chiede ripresa degli allenamenti individuali

 Il ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto una lettera al comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, a seguito delle ordinanze regionali, chiedendo "di...

COMMENTI RECENTI