mercoledì, Settembre 30, 2020
Home Attualita' Il ministro Boccia a scarso di idee, attacca imprenditori e scienziati. Irresponsabili...

Il ministro Boccia a scarso di idee, attacca imprenditori e scienziati. Irresponsabili al potere?

- Advertisement -

16 Aprile 2020

Il Ministro Boccia…Effettivamente se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, perché con la sua ilare ingenuità,rappresenta bene la cultura politica media del governo Conte 2.

- Advertisement -

Le certezze inconfutabili

La prima è l’intimazione agli scienziati espressa con la burbanza di un comandante in capo, di fornire alla politica «certezze inconfutabili» su tutti i temi che riguardano gli interventi anticoronavirus. Ma queste certezze non esistono perché nessuna scienza è in grado di fornirle, come dovrebbe sapere chi, come il ministro, ha fatto studi superiori e fa il docente universitario. Questo è tanto più vero in linea di principio per la medicina che è scienza «indiziaria» per eccellenza a tal punto che è persino difficile collocarla nel campo delle scienze «dure», come amava dire Sherlock Holmes al suo amico Watson. Se questo è vero in linea di principio, lo e tanto più sul piano pratico, nel nostro caso, perché le conoscenze scientifiche sulla nuova pandemia si stanno accumulando man mano che essa evolve e si stanno faticosamente concentrando nella ricerca disperata del vaccino. Quando il vaccino funzionerà quella sarà l’unica «certezza inconfutabile», per il resto si va a tentoni, imparando dalle precedenti esperienze e testando in itinere provvisori presidi.

- Advertisement -

La deriva anticapitalista

Di fronte a questo momento di transizione inevitabile tra fasi diverse della lunga convivenza tra noi e i microbi, Boccia lascia cadere la seconda perla della sua ineffabile intervista. Di fronte al Pil che sta precipitando, di fronte a intere filiere produttive che non riescono a mantenere le loro quote di mercato, di fronte al rischio di una impennata della disoccupazione, Boccia crede che chi fa impresa sia mosso esclusivamente dalla ricerca di profitti speculativi. L’imprenditore è solo un “prenditore”, come urlano Travaglio e i Cinquestelle, che vuole mettere a repentaglio la salute di tutti per accaparrare un po’ di quattrini, senza rendersi conto che la pandemia ha messo sulla stessa barca datori di lavoro e lavoratori,consapevoli entrambi che senza impresa il collasso è garantito per tutti e che contrapporre artificiosamente salute e sviluppo sia quanto di peggio oggi la politica possa offrire a un paese smarrito e sempre più impoverito.

ads

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Italy
313,011
Covid-19 Totali

sport

Uno strepitoso Meret regala la coppa Italia al Napoli.

19 giugno 2020 Fatali per la Juve di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli, i primi due calci di...

Il campionato di calcio riparte il 20 giugno

29 Maggio 2020 "Il Cts ha dato l'ok al protocollo ma mantenendo la quarantena. Il campionato riprende il 20...

Giovedì incontro Figc-Comitato Tecnico Scientifico

06 Maggio 2020 L’atteso confronto tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico (Cts) è stato fissato per giovedì...

Calcio, ministro Spadafora chiede ripresa degli allenamenti individuali

 Il ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto una lettera al comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, a seguito delle ordinanze regionali, chiedendo "di...

COMMENTI RECENTI