lunedì, Giugno 29, 2020
Home Esteri Nuovi focolai in Cina, la sorpresa: il virus è cambiato, sintomi diversi...

Nuovi focolai in Cina, la sorpresa: il virus è cambiato, sintomi diversi da Wuhan

- Advertisement -

25 Maggio 2020

Stanno allarmando il mondo intero le notizie che giungono dalla Cina, dove la scoperta di nuovi focolai di coronavirus nel nord-est del Paese hanno portato le autorità a reintrodurre le misure di lockdown. 

- Advertisement -

Ma le sorprese non sono finite. 

Secondo quanto riferito dai medici locali, i pazienti COVID-19 nelle province di Jilin e Heilongjiang stanno impiegando più tempo a riprendersi dalla malattia e a mostrare sintomirispetto ai pazienti dell’epidemia originale di Wuhan. 

- Advertisement -

Il dottor Qiu Haibo, che ha in cura i pazienti dei nuovi focolai, ha detto a Bloomberg che il periodo di incubazione del virus più lungo di due settimane ha portato a un aumento dei contagi in famiglia. Questa situazione, spiega, sta rendendo più difficili gli sforzi per impedire la diffusione della malattia e potrebbe essere una dimostrazione che il virus sta cambiando

Cina: il virus dei nuovi focolai è diverso da quello originale

I pazienti del nord-est presentano per lo più danni ai polmoni mentre a Wuhan l’infezione ha causato problemi anche ad altri organi come cuore, reni, stomaco e intestino 

Perché il nuovo coronavirus è diverso dal virus di Wuhan? 

- Advertisement -

Uno studio condotto un mese fa dall’Università di Zhejiang ad Hangzhou ha scoperto che il coronavirus è mutato in almeno 30 ceppi diversi, dicendo che lo sviluppo di farmaci e vaccini deve tener conto dell’impatto di queste mutazioni che si susseguono per evitare potenziali insidie. 

Gli scienziati non sanno dire con certezza se il virus sta cambiando in modo significativo e se le differenze notate dai medici cinesi possono essere dovute al fatto che oggi sono in grado di monitorare i pazienti meglio rispetto a quando l’epidemia è scoppiata a Wuhan. All’epoca il sistema sanitario è collassato portando a trattare solo i casi più gravi. 

Bisogna anche dire che il nuovo cluster del nord-est è molto più circoscritto rispetto a quello di Hubei, dove si sono ammalate 68.000 persone. 

Nelle ultime due settimane sono stati segnalati circa 46 casi positivi in 3 città della Cina nord-orientale (Shulan, Jilin e Shengyang), in due province. Una situazione che ha provocato nuove misure di blocco in una regione in cui vivono 100 milioni di persone.

ads

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Italy
240,310
Covid-19 Totali

sport

Uno strepitoso Meret regala la coppa Italia al Napoli.

19 giugno 2020 Fatali per la Juve di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli, i primi due calci di...

Il campionato di calcio riparte il 20 giugno

29 Maggio 2020 "Il Cts ha dato l'ok al protocollo ma mantenendo la quarantena. Il campionato riprende il 20...

Giovedì incontro Figc-Comitato Tecnico Scientifico

06 Maggio 2020 L’atteso confronto tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico (Cts) è stato fissato per giovedì...

Calcio, ministro Spadafora chiede ripresa degli allenamenti individuali

 Il ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto una lettera al comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, a seguito delle ordinanze regionali, chiedendo "di...

COMMENTI RECENTI