domenica, Giugno 28, 2020
Home Da non perdere Salvini dice che regolarizzare i migranti «porta sfruttamento»: è vero il contrario

Salvini dice che regolarizzare i migranti «porta sfruttamento»: è vero il contrario

- Advertisement -

11 Maggio 2020

Collegato con la trasmissione Mezz’ora in più, il segretario della Lega Matteo Salvini ha discusso col sindacalista dell’Usb Aboubakar Soumahoro la proposta di regolarizzare una parte dei braccianti agricoli irregolari di cui si sta discutendo in queste settimane.

- Advertisement -

Rispondendo a Soumahoro, Salvini si è detto disponibile a prorogare i permessi di lavoro dei braccianti diventati irregolari, ma contrario a una più generale regolarizzazione dei migranti irregolari. Salvini ha detto (minuto 43) che «se continuiamo a regolarizzare migranti irregolari, abbiamo schiavi», e che «la sanatoria di massa porta altro sfruttamento», senza fornire ulteriori dettagli. Sono tesi opposte a quelle degli esperti che si occupano di immigrazione, integrazione e lavoro nero.

Se una persona arriva irregolarmente in Italia oppure rimane sul territorio italiano per altri motivi – la scadenza del permesso di soggiorno, o il diniego di una richiesta di protezione – per lo Stato italiano non esiste. Non paga le tasse, non può frequentare le scuole per adulti, trovare un lavoro regolare o accedere a cure sanitarie a meno di quelle urgenti o essenziali.

- Advertisement -

In altre parole parliamo di persone che per sopravvivere devono necessariamente muoversi in un contesto criminale o illegale. Per esempio lavorando come braccianti per pochi euro all’ora e in condizioni disumane, a vantaggio dei “caporali” – spesso italiani – della filiera della distribuzione. «È ben noto che gli irregolari costituiscono un potenziale bacino di manovalanza per la criminalità», hanno scritto di recente decine di accademici ed esperti di immigrazione e integrazione in una lettera aperta alla Stampa.

La tesi più accreditata è che regolarizzare questi lavoratori danneggerebbe il margine di guadagno della filiera ma porterebbe benefici tangibili sia per i migranti – che avrebbero diritto a un regolare contratto, e in caso contrario potrebbero rivolgersi senza preoccupazioni alle autorità – sia per lo stato. La campagna Ero straniero, che da anni promuove una sanatoria mirata per i migranti irregolari, ha stimato che lo Stato otterrebbe ogni anno circa un miliardo di euro in più per i maggiori introiti fiscali dovuti ai contributi pagati dai lavoratori irregolari.

ads

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Italy
240,136
Covid-19 Totali

sport

Uno strepitoso Meret regala la coppa Italia al Napoli.

19 giugno 2020 Fatali per la Juve di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli, i primi due calci di...

Il campionato di calcio riparte il 20 giugno

29 Maggio 2020 "Il Cts ha dato l'ok al protocollo ma mantenendo la quarantena. Il campionato riprende il 20...

Giovedì incontro Figc-Comitato Tecnico Scientifico

06 Maggio 2020 L’atteso confronto tra la Federcalcio e il Comitato tecnico scientifico (Cts) è stato fissato per giovedì...

Calcio, ministro Spadafora chiede ripresa degli allenamenti individuali

 Il ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, ha scritto una lettera al comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, a seguito delle ordinanze regionali, chiedendo "di...

COMMENTI RECENTI